LOADING...

Cibus Alius

Combatteremo ansia e traumi con i funghi

15 02 2017 | Articolo di:

Trattare l’ansia: la ricerca si orienta sui funghi.

Recenti studi della Santa Florida University testimoniano che i funghi assunti in certi dosi permettono, grazie al loro principio attivo, di riparare ai danni causati dai traumi. La psilocibina, sostanza presente naturalmente nei funghi, stimola la crescita di nuove cellule del cervello che cancellano le cosiddette “memorie spaventose”.

Anche una bassa dose di psilocibina aiuta a superare il “condizionamento alla paura”.

Si tratta, però, ancora di uno studio!  Anche i ricercatori dell’Imperial College di Londra stanno tentando di studiare gli effetti benefici della psilocibina, contenuti in alcuni funghi chiamati “magici”.

Nell’articolo di The Lancet Psychiatry viene spiegato come i ricercatori inglesi hanno sperimentato in dodici pazienti affetti da depressione una dose di 25 mg di psilocibina e i risultati sono stati sorprendenti. Pare che i 12 pazienti abbiano avuto una remissione della loro depressioni sin dalla prima settimana e in alcuni, gli effetti si sono protratti anche per 3 mesi.

Il principio attivo dei funghetti “magici” è però classificato, in molti Stati, nella sezione delle droghe, pertanto, fare ricerca su questi funghetti crea una serie di problemi burocratici ed anche un problema nel reperire la psilocibina preparata con certi parametri.

Solo grazie a fondi privati dal Medical Research Council con il sostegno della Beckley Foundation che lo psicofarmacologo Carhart-Harris e il suo staff di ricercatori dell’Imperial College di Londra  sono riusciti ad effettuare la sperimentazione.

Come al solito ricerca e burocrazia non vanno a braccetto, però la speranza per tutti quelli che soffrono di depressione, attacchi di panico e ansia generalizzata di buttare gli antidepressivi non è così lontana!

Adriana Avallone©Cibus alius

Credits\Links The Lancet Psychiatry

 

Commenti

Tag: , , ,

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi